mercoledì, Giugno 19, 2024
Articoli

TROPPA CONFUSIONE PER LA UNION BASKET, PASSA VICARELLO

Inizia la seconda fase per la nostra Prima Divisione Union che incontra per prima la Polisportiva Vicarello. Il match inizia e si apre con la tripla di Belardinelli GG. che dà la scossa ai suoi per partire col piglio giusto. I ragazzi di Vicarello sfruttano poi la loro fisicità per rientrare in partita, ma soprattutto sfruttano il fischietto fin troppo fiscale dell’arbitro che regala quasi 5 minuti di bonus agli avversari. Grazie ai 6 tiri liberi segnati Vicarello torna a -2 finendo il primo quarto 16-14. È il secondo quarto che sarà duro per in nostri (un po’ come nel resto della stagione) e lo si vede già in apertura con Cardoni che da 3 non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Poco dopo sarà Gasparotti a segnare altre due triple nonostante la marcatura, e dopo ancora è il turno di Galati che porta i suoi sul +8. Campi va anche sotto 13 ma prova a reagire e a tornare in partita. I ragazzi di Manzana dalla lunga non puniscono mai nonostante i molti tentativi (Belardinelli e Puccio tra tutti) a differenza degli ospiti che nel quarto hanno segnato 4 bombe. Gli ospiti continuano ad attaccare e come nel primo quarto sono i molti tiri liberi e i vari contatti offensivi non fischiati a permettergli di finire il quarto sopra di 9 punti. Si va all’intervallo col risultato di 27-36 in favore di Vicarello ed un parziale di 11-22.
Nel terzo quarto Campi riparte forte col solito Belardinelli GG. che segna prima un tiro da sotto e dopo una tripla che ci porta a -4. Segna anche Vicarello ma è Campi Union che nei primi 5 minuti alza il ritmo e si porta a -3. Negli ultimi cinque minuti però i nostri non riescono più a segnare, i molti tiri presi da smarcati piedi per terra non vanno a buon fine e alcuni errori in appoggi semplici non ci permettono di colmare il gap. Gli avversari possono così riallungare e tornare sul +8. Il terzo quarto si conclude sul 40-48 (parziale 13-12).
L’ultimo quarto è una vera prova d’orgoglio dei ragazzi gialloblù che fin da subito provano a recuperare. Il nervosismo si fa sentire però e dopo 3 minuti Puccio si prende un tecnico per qualche parola di troppo detta all’arbitro. La partita prosegue rimanendo invariata, molti errori al tiro dalla lunga distanza per i nostri, e si arriva anche al -10. A 5 minuti dal termine Vigliotti lascia il posto a Borri che entra con un animo combattivo e cerca di caricare ambiente e compagni. Ancora nervosismo però da parte della panchina di Campi che dopo un mancato sfondamento fischiato, ma anzi il fallo è stato dato alla difesa partono proteste che fanno prendere ai nostri un altro tecnico. A poco più di tre minuti dal termine è Borri a prendersi la scena, prima sbaglia una tripla dall’angolo ma successivamente ne segna una dalla punta e poi si inventa una tripla da 7 metri. Dopo una grande difesa la Union riattacca ed è il turno di Belardinelli GG. di segnare la tripla del -3. È Borri poi a segnare i liberi del -1 a un minuto dal termine. Gli ospiti segnano ma Iacopini ancora con due su sue dalla lunetta ci tiene a -1. Gli ospiti cercano di gestire ma con un fallo in attacco concedono ai padroni di casa l’ultimo possesso con 9.4 secondi sul cronometro. Manzana chiama time-out per disegnare la rimessa che vedrà la palla in mano a Berillo che scarica a Belardinelli GG. da tre che da libero non riesce a segnare, Madera prende il rimbalzo, viene avvinghiato da tre giocatori ma l’arbitro non dello stesso avviso fischia palla a due in favore di Vicarello con 0.3 decimi al cronometro. È qui che si infiamma la Campi Arena che pretendeva un fallo plateale su Madera e insieme ai tifosi si infiamma Borri che si rende protagonista stavolta in negativo prendendo prima tecnico e poi viene espulso. Secchi dalla lunetta fa 1/3 e dunque si chiude il match sul 57-59 per Vicarello (17-11 il parziale).
Peccato per il risultato che non da merito alla forza e all’anima messa in campo dai nostri ragazzi soprattutto negli ultimi minuti del quarto periodo, dove l’arbitro si è voluto rendere protagonista con scelte e decisioni a penalizzare i padroni di casa molto nervosi e presi dal clima della partita. Resta il rammarico di un secondo quarto in cui la difesa non ha lavorato bene (le uniche triple avversarie sono state prese in quel periodo) e di una giornata storta dalla lunga distanza in cui solo Borri e Belardinelli sono andati a referto da tre punti (3 triple a testa per i due). Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche in vista del match di Piombino del 18 aprile. ##WEAREUNION

Tabellino:

Belardinelli GG 13, Borri 13, Iacopini 10, Madera 10, Berillo 8, Belardinelli M. 2, Gianardi 1, Puccio, Vigliotti, Pini n.e., Vezzani ne. Coach Manzana

Show Buttons
Hide Buttons